KELLY: UN MATRIMONIO PIENO DI TRADIZIONI

 

 

Se c’è un aspetto che è presente in ogni matrimonio ma che spesso passa in secondo piano sono le tradizioni: ogni famiglia ha le proprie e queste finiscono per influenzare il giorno più bello di qualsiasi sposa.

A tal proposito ricordo con piacere il matrimonio ebraico di Kelly e Ilan, una giovane coppia piena d’amore e vitalità, sullo splendido palcoscenico che è il Lago di Como.

Ci furono ben due cerimonie nel giro di tre giorni: dapprima quella religiosa che venne celebrata sotto il tradizionale Chuppah, un baldacchino in tessuto bianco straripante di fiori freschi, poi una giornata con cena informale a Villa Geno e infine il terzo giorno un rito civile nei saloni della stupenda Villa Erba a Cernobbio. Tutto questo coronato da una cena di gala, intrattenimento fino alle 6 del mattino successivo e un delizioso buffet multietnico la sera stessa.

Organizzare un matrimonio diviso in due Ville diverse, tra una cena Shabbat e una gita in barca, fu un’impresa colossale ma credetemi quando vi dico che per quanto sia stato stancante fare in modo che tutto procedesse senza intoppi lo rifarei senza esitare.

 Vedere la gioia di Kelly e Ilan nel mostrare il loro amore a familiari e amici mi fece capire l’importanza del tener vive le tradizioni: una lezione che porto ancora nel cuore.